Potenza e concetto nella critica schellinghiana a Hegel

Potenza e concetto nella critica schellinghiana a Hegel

di Francesco Lotito

Il rapporto polemico tra Schelling e Hegel è stato spesso concepito in termini di alternativa o di sostanziale unità, trascurando quelle aree di intersezione in cui il pensiero dei due filosofi produce interessanti sovrapposizioni, tanto più interessanti quanto maggiore è il loro sforzo di costruire sistemi autonomi e originali. Ciò vale in particolare per Schelling, visto che egli dedicò esplicitamente tutta l'ultima fase del suo filosofare all'edificazione di un sistema alternativo a quello del rivale. Questo volume non solo indaga il limite della critica di Schelling a Hegel, ma soprattutto valorizza quegli aspetti di tale critica che, per il loro spessore speculativo, sono giunti in eredità sino al pensiero contemporaneo.

Una religione popolare e priva di dogmi era quella dell'Ellade antica dove il sacerdote svolgeva anche una funzione pubblica. a cura di Jonathan Fanesi Biografia.

Naturalizzare l’estetica. Primogenito di Georg Ludwig, capo della cancelleria del duca del Württemberg Karl Eugen, e di Maria Magdalena Fromm, che avranno altri due figli, Ludwig e.

Bibliografia. Naturalizzare l’estetica. Estetica ed evoluzionismo. a cura di Jonathan Fanesi Biografia. La neuroestetica. a cura di Jonathan Fanesi Biografia. Il cittadino greco si identificava nella. Estetica e scienze cognitive. Naturalizzare l’estetica. Estetica e scienze cognitive. Una religione popolare e priva di dogmi era quella dell'Ellade antica dove il sacerdote svolgeva anche una funzione pubblica.

Esperienza estetica e immaginazione. Una religione popolare e priva di dogmi era quella dell'Ellade antica dove il sacerdote svolgeva anche una funzione pubblica. Esperienza estetica e immaginazione.