Poesie scelte (2000-2012)

Poesie scelte (2000-2012)

di Prisca Agustoni

In Prisca Agustoni la poesia nasce come atto d'ascolto interiore, o meglio, come risultato di un movimento di attenzione, come se questa capacità scaturisse da un organo nascosto. Si tratta di uno stato d'allerta, nel quale sia la sensibilità che la riflessione partecipano per catturare i minimi particolari che poi saranno trasfigurati in immagini, silenzi, suoni. Inizialmente, la poesia nasce da una domanda rimasta aperta, come un vettore che circola in aria senza trovare mai riposo. La riflessione interviene appunto per dare parole essenziali e precise a questo vano aperto nella sensibilità.

Gregorio Nazianzeno, anche Gregorio il Teologo (in latino: Gregorius Nazianzenus, in greco Γρηγόριος ὁ Ναζιανζηνός, traslitterato in Grēgórios. Gregorio Nazianzeno, anche Gregorio il Teologo (in latino: Gregorius Nazianzenus, in greco Γρηγόριος ὁ Ναζιανζηνός, traslitterato in Grēgórios. Gregorio Nazianzeno, anche Gregorio il Teologo (in latino: Gregorius Nazianzenus, in greco Γρηγόριος ὁ Ναζιανζηνός, traslitterato in Grēgórios. Gregorio Nazianzeno, anche Gregorio il Teologo (in latino: Gregorius Nazianzenus, in greco Γρηγόριος ὁ Ναζιανζηνός, traslitterato in Grēgórios.