Sulla Costituzione nell'esperienza di alcune logiche del pensiero. In costante riferimento ad esperinza e giudizio di Husserl

Sulla Costituzione nell'esperienza di alcune logiche del pensiero. In costante riferimento ad esperinza e giudizio di Husserl

di Filippo Silvestri

Nell'ordine del discorso retto dai giudizi tutto sembra consolidato in un possesso che non ammette repliche, che non siano previste dal sistema logico, che tiene tutto insieme. Ma il mondo delle giuste predicazioni non si definisce in una sfera in sé conclusa, perché le sue fondamenta affondano in un terreno che corrisponde al mondo della vita, dove il soggetto che fa esperienza delle cose, non ha bisogno di un lume che giudica, per trovare per sé un senso dell'orientamento, che gli consenta di essere al passo con i tempi e le somiglianze che gli capita di attraversare.