Nemici di penna. Insulti e litigi dal mondo dei libri

Nemici di penna. Insulti e litigi dal mondo dei libri

di Giulio Passerini

Forse non tutti sanno che tra Mark Twain e Jane Austen, tra Faulkner e Hemingway, tra Philip Roth e Jonathan Franzen non è corso buon sangue. Le loro faide sono entrate nel mito, quelle tra Gore Vidal e Norman Mailer sono leggenda. Tutti gli episodi che Passerini racconta in questo divertente libretto, nel quale sono raccolti i migliori insulti, i litigi epocali, i duelli in punta di penna e le sciabolate più volgari, hanno fatto la storia della letteratura che nessuno vi ha mai raccontato. I più grandi scrittori di sempre si sfideranno per difendere il proprio onore, la propria donna e i propri scritti per i motivi più futili e ridicoli. Ma, soprattutto, perché si detestano dal profondo del cuore. Perché i libri, e non gli scacchi, sono lo sport più violento che ci sia. Geniali, infelici, litigiosi e innocenti, ecco a voi gli scrittori. Non ci resta che augurarvi: buono spettacolo!

Appena letti. Da otto giorni il pensiero di mia mamma m'accompagna ogni istante. I veloci cambiamenti politici e sociali avvenuti in Mongolia dopo la fine del regime comunista e. Con questo articolo sfatiamo i grandi cavalli di battaglia usati da vecchi e nuovi fascistelli, nostalgici di quel “grand’uomo” di Benito Mussolini. Contiene consigli ed esercizi necessari per condurre l’anima dal primo desiderio della vita devota fina alla ferma risoluzione di abbracciarla E' tardi. Il fenomeno dei nomadi urbanizzati della Mongolia 4 maggio 2018. Appena letti. Il fenomeno dei nomadi urbanizzati della Mongolia 4 maggio 2018. La rivedo: la cesta del bucato pressata contro il seno, salire ansante su nella soffitta. Con questo articolo sfatiamo i grandi cavalli di battaglia usati da vecchi e nuovi fascistelli, nostalgici di quel “grand’uomo” di Benito Mussolini. I veloci cambiamenti politici e sociali avvenuti in Mongolia dopo la fine del regime comunista e. Da otto giorni il pensiero di mia mamma m'accompagna ogni istante. Da otto giorni il pensiero di mia mamma m'accompagna ogni istante. Nicole Krauss, SELVA OSCURA, Guanda, 2018 (traduzione di Federica Oddera) “La cacciata dal paradiso è, nella sua parte essenziale, un fatto perpetuo. La rivedo: la cesta del bucato pressata contro il seno, salire ansante su nella soffitta. Con questo articolo sfatiamo i grandi cavalli di battaglia usati da vecchi e nuovi fascistelli, nostalgici di quel “grand’uomo” di Benito Mussolini. Appena letti.