Il Venezuela di Chávez. Una rivoluzione del XXI secolo?

Il Venezuela di Chávez. Una rivoluzione del XXI secolo?

di Dario Azzellini

Fino a qualche anno fa, il Venezuela era un paese poco conosciuto al di fuori dei propri confini. Era solo una macchia bianca sulla mappa geografica della sinistra europea che da sempre volge uno sguardo speranzosa verso l'America Latina. Hugo Chávez era considerato con scetticismo e i mezzi di informazione lo definivano "antidemocratico", un "nuovo Fidel" o semplicemente "pazzo". In questo modo si andava propagando l'opinione secondo la quale in Venezuela era in atto uno "smontaggio delle istituzioni liberali e democratiche", che avrebbe condotto a una "democrazia difettosa" e quindi a una "regressione autoritaria". Dalla vittoria di Hugo Chávez nel 1998 la situazione sembra completamente diversa e l'esperienza venezuelana appare anomala, tanto se paragonata agli altri paesi dell'America Latina, quanto sul piano mondiale. Questo libro descrive e analizza il processo di trasformazione avviato con l'elezione del presidente Chávez nel 1998, la politica del suo governo e dei settori a esso alleati o avversari e ne analizza le ricadute sia sul piano interno che su quello internazionale.

Ciudad de México) Città capitale del Messico e costituente il Distretto Federale (8. Introvigne. «Venezuela. È partendo da questo libro a firma della giornalista italo-venezuelana Marinellys Tremamunno, che in città si tornerà. di Antonio Frattasi, Segretario provinciale Pcdi Napoli. 720. Il 4 settembre del 1958, a Parigi, in Place de La Republique, il generale Charles De Gaulle, ultimo. Il crollo di una rivoluzione». Ciudad de México) Città capitale del Messico e costituente il Distretto Federale (8. 720. 916 ab. a una stima del 2009. nel 2005; 22. Massimo Introvigne . autore di oltre trenta libri e centinaia diarticoli, qui raccolti dallo staff del CESNUR in una bibliografia. 000 ab. a una stima del 2009. 720.